Le bovine del Parmigiano Reggiano

Recentemente nei nostri viaggi abbiamo incontrato le protagoniste di ottimo Parmigiano Reggiano.

E’ quindi una buona occasione per presentarvi … le  Rosse e le Brune !

rosse

brune2

brune1

Come sappiamo il disciplinare del Parmigiano Reggiano è rigidissimo e garantisce, fin dall’inizio, un formaggio di alta qualità.

Questo formaggio ha la sua base di partenza in un latte sano e di altrettanta qualità. Un procedimento così naturale, che prevede come unico “conservante” il sale marino, deve per forza partire da un latte perfetto, altrimenti il formaggio di per sè … non verrebbe. Una sorta di autoselezione naturale.

La vecchia razza reggiana, e cioè la Vacca Rossa, è probabilmente la più antica, portata dai barbari,  è quella che ha caratterizzato il primo Parmigiano Reggiano della storia.

La bruna si può considerare più recente nel mondo del PR.

I latti hanno caratteristiche diverse uno rispetto all’altro; composizione e rapporto grassi/proteine, resa ed altri aspetti portano sfumature di aromi e sapori che arricchiscono il già ampio panorama della diversità nella tipicità del Parmigiano Reggiano. Un processo “identitario” nell’ambito del disciplinare della DOP P.R. è ammesso e ben voluto dal Consorzio e, ancora di più da noi che abbiamo il piacere di assaggiarli.

Share

Comments are closed.

TWITTER

Emiliabyfood Friends

Animated Tag Cloud

FOTOGRAFIE da Flickr

Food parcel tipical products http://www.surbir.it/Food-parcels-C62.aspxFood parcel tipical products http://www.surbir.it/Food-parcels-C62.aspxFood parcel tipical products http://www.surbir.it/Food-parcels-C62.aspxFood parcel tipical products http://www.surbir.it/Food-parcels-C62.aspxFood parcel tipical products http://www.surbir.it/Food-parcels-C62.aspxFood parcel tipical products http://www.surbir.it/Food-parcels-C62.aspx